L'INTERVENTO SESSUOLOGICO BREVE AD APPROCCIO INTEGRATO - Prima parte -



Non esistono parole più chiare del linguaggio del corpo, una volta che si è imparato a leggerlo.

(Alexander Lowen)

La sessuologia clinica moderna si avvale di strumenti di intervento che considerano i disturbi della sfera sessuale come aspetti che possono essere letti a partire dal corpo di chi ne soffre. L'analisi bioenergetica: uno strumento di comprensione in sessuologia clinica.

Per tanto tempo la consulenza e il trattamento per la diagnosi e cura dei principali disturbi della sessualità si sono avvalsi del contributo dei principali approcci psicoanalitici classici. Le terapie psicoanalitiche classiche utilizzano un metodo basato su lunghe terapie orientate alla comprensione del sintomo attraverso una minuziosa analisi del passato del paziente che si manifesta nel colloquio clinico, nei sogni, nei lapsus, nelle libere associazioni, con la convinzione che il motivo più profondo del sintomo sessuale sia in un presunto trauma nel passato del paziente, nella non adeguata risoluzione del complesso edipico ecc...


Nelle ultime due decadi la diagnostica e il trattamento in sessuologia clinica ha visto una vera e propria rivoluzione dovuta da un lato a una voluminosa quantità di dati sulla sessualità provenienti dai principali centri di ricerca sessuologica e dall'altro dalla messa a punto di modalità di intervento sessuologico ad approccio breve integrato. Questi elementi hanno fortemente influenzato la prassi clinica, e il definitivo distacco da un modello classico di stampo psicoanalitico è stato sancito dal crescente affermarsi, anche a livello internazionale, di un modello integrato.


Le ricerche sperimtali sull'efficacia delle terapie brevi sessuali ad approccio integrato hanno messo in evidenza come queste siano più efficaci nella risoluzione dei principali disturbi della sfera sessuale rispetto ad interventi psicoanalitici classici. La loro efficacia è data dalla minore durata, dal grado di soddisfazione del paziente e del terapeuta/sesssuologo, e dagli esiti a lungo termine.
Il modello integrato in sessuologia prevede che nella fase diagnostica e di trattamento per i disturbi sessuali intervengano e interagiscano congiuntamente sia i professionisti dell’area medica (ginecologi ed andrologi), sia i sessuologi clinici.
Modello Integrato significa che, nella comprensione diagnosi e trattamento delle problematiche sessuali, la moderna sessuologia clinica integra elementi di trattamento provenienti dai principali orientamenti teorici nel tentativo di considerare nello stesso momento aspetti disfunzionali emotivi e aspetti corporei dei principali disturbi emotivi della sessualità umana.

Tra questi, il trattamento sessuologico breve ad approccio integrato si avvale dell’apporto delle teorie e strumenti dell’analisi bioenergetica.

L'analisi bioenergetica rappresenta una metodologia di intervento che combina terapia corporea e psicoterapia verbale. Le principali tematiche che emergono dal colloquio clinico possono essere affrontate ed evocate utilizzando sia il canale che, partendo dal piano mentale ed affettivo conduce al coinvolgimento corporeo, sia il canale opposto: ovvero quello che partendo dalla respirazione, dal movimento e dall'espressione corporea permette l'emergere di vissuti emotivi inconsci consentendone quindi anche il recupero e l'elaborazione a livello mentale ed affettivo. Questo è la base del concetto di integrazione: mente e corpo formano un'unità.

Il disturbo della sfera sessuale può essere affrontato con particolari tecniche a partire dal blocco o tensione percepita in uno specifico distretto corporeo (le gambe, il bacino ecc..) così che i blocchi emotivi trovano i loro correlati corporei, e viceversa.

Nella consultazione sessuologica spesso i pazienti riferiscono dolori ai muscoli che uniscono il bacino al tronco e alle gambe, come quelli della parte bassa della schiena, delle natiche, delle cosce, del pavimento pelvico (dolore pelvico cronico esclusa l’eziologia medica). Tutti questi muscoli sono coinvolti nel controllo della sessualità e  le loro tensioni croniche la intorpidiscono. Una rotazione limitata del bacino, rigida e poco fluida indica spesso la presenza di un correlato emotivo della sessualità del paziente, una rigidità nel lasciarsi andare durante i rapporti sessuali, una difficoltà orgasmica ecc...
Alexander Lowen, principale esponente dell’analisi bioenergetica ha studiato per tantissimi anni un metodo basato sull'osservazione delle diverse reazioni corporee e delle emozioni a esse collegate. In Sessuologia Clinica questi elementi diventano uno strumento altrettanto valido dei sogni, dei lapsus e della libera associazione dei metodi psicoanalitici ortodossi. Analizzare le risposte emotive e i blocchi del corpo permettono al sessuologo di analizzare la sessualità dell'individuo che si esprime nella sua totalità mente-corpo.

(Fine prima parte)


Responses

0 Respones to "L'INTERVENTO SESSUOLOGICO BREVE AD APPROCCIO INTEGRATO - Prima parte -"

|
 
Return to top of page Copyright © 2010-2013 | E' espressamente vietato riprodurre e diffondere, integralmente o parzialmente, i contenuti di Sessuologia Cagliari Blog senza autorizzazione scritta dell’autore e senza citarne la fonte. Per richiedere l'autorizzazione consultare la sezione Informazioni e Contatti. Create by HackTutors