TRADIMENTO: Tutta colpa del DNA??





<< Mi hai tradito? >>

 << Si, ma è colpa del gene "Tradimento" che ho ereditato dal neolitico nel mio DNA!>>

Come reagireste se il vostro partner vi rispondesse in questo modo dopo aver scoperto l'esistenza di una relazione extraconiugale? La ricerca neuroevoluzionistica trova un colpevole del tradimento: il DNA! Le ultime speculazioni psicogenetiche dichiarano che l'infedeltà è scritta nei geni non solo per gli uomini, ma anche per le donne. Il tradimento non può essere spiegato solo dalla biologia e dai geni: è un prodotto della relazione di coppia.



Il tradimento è una condanna biologica, un "must" genetico. E' un comportamento che assicura le massime possibilità riproduttive nell'uomo e per la donna assolve al compito di garantirne la qualità della progenie. Sembra quasi di parlare di volatili, di leoni nella giungla, di antilopi africane.L'essere umano è biologia, istinto, ma è anche ragione, affettività, emozioni, relazione.

Una relazione di coppia può essere spiegata da un gene presente nel DNA?

Gli scienziati svedesi dell'Istituto Karolinska di Stoccolma hanno scoperto che il gene agisce sull'ormone denomiato vasopressina. Piccolo particolare: gli esperimenti sono stati fatti sui roditori. E la medicina immagina una pillola per il tradimento.



Da un punto di vista psicologico e relazionale, individuare le cause personali (specie se genetiche) che portano al tradimento è poco funzionale ai fini di un percorso consulenziale (sia questo individuale, sia di coppia), se non altro per la tipologia di richesta che le persone tradite, e anche chi tradisce, porta all'attenzione dello psicosessuologo o psicoterapeuta.

Il tradimento è un comportamento co-costruito dai partners, una bottiglia che contiene un messaggio per chi tradisce e per chi viene tradito. Attribuire la causa ai geni aiuta poco nella comprensione e gestione delle reazioni psico-affettive legate alla scoperta di un tradimento:  alto livello di stress, reazioni aggressive, comportamenti disorganizzati/caotici, incapacità di gestione della rabbia, frustrazione e umiliazione, smarrimento e pensieri ossessivi.

Il tradimento rappresenta uno degli eventi della vita di una coppia che ha il potere di generare una dolorosa frattura tra i partners.  Il tradimento tra persone unite da un legame affettivo e di amore è un fenomeno molto diffuso e trasversale che si ritrova in tutte le culture, etnie e ceti sociali. E' un comportamento umano che può anche avere una predisposizione genetica legata all'evoluzione, ma l'essere umano è molto di più della somma di cellule e geni.

I motivi che portano al tradimento, da un punto di vista psicologico e relazionale, sono molteplici e diversi da caso a caso. Al di la di attrazioni fatali, desiderio sessuale, gusto di sedurre ed essere sedotti, il tradimento è un comportamento che esprime un messaggio importante: il bisogno di affermazione di Sè e la necessità di separarsi (talvolta in maniera illusoria). Inteso in questo senso, il tradimento rappresenta una modalità di mettere un confine tra sè e il partner spesso all'interno di una relazione simbiotica, che da un lato può dare (e aver dato) sicurezza, dall'altro può minare e rendere incerta la personalità e il percorso evolutivo dei partner.
I motivi per cui un partner tradisce sono svariati: narcisismo, bisogno di trasgressione, o mascheramento di stati depressivi accompagnati dalla speranza che la nuova storia prodotta dal tradimento porti un nuovo amore, nuovi colori ad una vita ormai ingiallita da noia e tristezza.

Il tradimento può riparare o rompere una relazione di coppia. Il suo significato sta nel messaggio che viene trasmesso. La consulenza di coppia fornisce un adeguato spazio di contenimento e di elaborazione dei molteplici fattori che portano al tradimento di coppia.
E' possibile osservare che il tradimento può costituire un elemento che, per quanto doloroso, sia per chi tradisce, sia per chi viene tradito, permette una rinegoziazione di regole all'interno del rapporto di coppia aprendo nuove modalità di comunicazione tra i partners e favorendo la tendenza ad attingere a nuove risorse del legame affettivo. Se non adeguatamente gestito, il tradimento può rompere la coppia (nell'ipotesi migliore) o indirizzarsi verso la spirale del silenzio: la coppia si comporta come se non ci sia stato nessun tradimento, e se ancora in atto, si comporta come se non ci fosse.

Quali sono i messaggi dentro la bottiglia del tradimento?

I messaggi impliciti al tradimento sono il risultato di schemi relazionali della coppia. Evitare i conflitti e le discussioni, evitare di abbassare le barriere per paura di diventare troppo vulnerabili agli occhi del partner, evitare l'intimità e il sostegno sono solo alcune delle tipologie relazionali che possono diventare la bottiglia per il messaggio del partner che tradisce.


(Continua nei prossimi giorni...)



Hai una curiosità su questo argomento?

Vuoi fare una domanda sul tradimento?


Scrivi al servizio gratuito via email SexoPost@ a cura del Dr. Antonio Dessì


Responses

0 Respones to "TRADIMENTO: Tutta colpa del DNA??"

|
 
Return to top of page Copyright © 2010-2013 | E' espressamente vietato riprodurre e diffondere, integralmente o parzialmente, i contenuti di Sessuologia Cagliari Blog senza autorizzazione scritta dell’autore e senza citarne la fonte. Per richiedere l'autorizzazione consultare la sezione Informazioni e Contatti. Create by HackTutors