Amore infedele: La coppia "nido vuoto"



Gli elementi che portano al tradimento riguardano principalmente le modalità con cui i due partner hanno costruito la loro relazione. Con il passare del tempo gli aspetti comunicativi e affettivo-relazionali disfunzionali vanno a costituire, all'interno della coppia, il terreno fertile per sintomi da stress. Instabilità dell'umore, nervosismo, ansia, crisi di pianto senza "apparente motivo", stanchezza, pensare di scappare via ... sono solo alcuni dei campanelli d'allarme che inaugurano il sentiero che porterà alla crisi conclamata della coppia: la coppia "nido vuoto" arriva al tradimento perchè uno o entrambi i partner hanno rinunciato, spesso inconsapevolmente, a costruire un rapporto autentico o hanno messo in fondo alla lista le esigenze personali allo scopo di dar vita ad un'unione ideale, apparentemente perfetta.
La coppia che ha rinunciato a costruire un rapporto autentico in virtù di un'unione ideale e non allineato alle proprie esigenze produce un tradimento in genere attuato dal partner di sesso maschile, il quale sperimenta, dopo diversi anni di matrimonio, e spesso quando i figli escono dal nucleo familiare per costruire le proprie vite, una sorta di regressione a schemi sentimentali e comportamentali tipici dell'età adolescenziale, dove le relazioni amorose sono fatte solo di passione e di emozioni forti. Nella mente di questa tipologia di uomini la relazione extraconiugale alimenta l'illusione che esista una relazione senza litigi, che è estranea alla quotidianità e porta ogni giorno novità e sorprese, e che non presenta le preoccupazioni della relazione matrimoniale. Le difficoltà della relazione coniugale minacciano l'illusione di una vita perfetta, senza litigi, senza sbavature, e comportamenti perfetti che questi uomini ricercano... almeno in apparenza.

In questa tipologia di coppia il tradimento è in genere messo in atto da uomini di mezza età con relazioni matrimoniali di lunga durata (15-20 anni). Dall'esterno questi sono uomini dediti alla famiglia, spesso grandi lavoratori, ordinati e attenti alle esigenze della casa. Ad uno sguardo più attento si potrà notare che non esprimono grandi emozioni nei confronti delle partner, sembrano quasi intrappolati in una gabbia di convenzioni, di copioni da recitare, e spesso parlano giustificando le scelte, i comportamenti, invocando "ciò che è giusto e corretto, da ciò che è sbagliato". Questa tipologia di uomini si sono sposati per sicurezza, per mettere su casa e famiglia.

"Dottore, non ho mai sentito di amare Gabriella alla follia: si, all'inizio che ci siamo conosciuti, sa... la novità, lo stare assieme, fare sesso più volte e in posti diversi... eravamo giovani. Poi ci siamo sposati, ma già dopo qualche mese sentivo di fare qualcosa per gli altri, per mia madre e mio padre, che volevano a tutti i costi che mettessi la testa a posto. Poi, dopo 22 anni di matrimonio con Gabriella, e dopo quasi due anni di assenza di rapporti sessuali, ho conosciuto Carla (...) e va avanti da circa 3 anni e mezzo. Mi sono comprato una moto, non sento di avere 52 anni... dimentico di essere sposato, di avere figli e un nipote.."

In questa tipologia di coppie i figli diventano spesso l'aspetto verso il quale la coppia focalizza tutte le proprie attenzioni. Per 15-20 anni la coppia si concentra sul percorso evolutivo dei figli.
Le coppie nido vuoto portano con sè, come tutte le coppie,  il carico dei modelli educativi delle famiglie di origine, spesso rigide e depositarie delle più attente convenzioni sociali e culturali.

"Tua nonna non hai mai voluto che io uscissi con i ragazzini. Tu invece lo potrai fare"

"Mio padre, tuo nonno, non ci ha mai permesso di uscire la sera, a meno che non fosse sabato... prima il dovere, poi il piacere"

Spesso uno dei partner considera i modelli della famiglia di origine come negativi e desidera che il loro modello di coppia e familiare sia totalmente l'opposto, mentre l'altro, pur riconoscendone gli effetti devastanti sulla propria vita e sulle proprie scelte, convenzionalmente continua a promuoverli.... tranne che nello spazio tradimento.

Spesso gli  uomini che decidono e scelgono, inconsapevolmente, di costruire un nido vuoto con le loro partner, vivono nell'illusione che gli esiti comportamentali  della coppia e della famiglia siano prevedibili: "Se mi comporto duramente, mia figlia diventerà una brava ragazza"... e tante altre equazioni e formule algebriche.

Nel momento in cui questi uomini si rendono conto, spesso dopo tanti anni, che la coppia e la famiglia non sono spiegabili da formule ed equazioni, spesso cercano rifugio dalla frustrazione e dalla depressione nel tradimento. Sono attratti e vengono scelti da partner molto più giovani di loro. Il tradimento offre loro la possibilità di sperimentare ciò che, dal loro punto di vista, avrebbero perso durante il matrimonio.

In questa tipologia di coppia è molto spesso l'uomo che tradisce, ma ci sono anche donne che lo fanno: sono spesso donne appagate dal punto di vista lavorativo, spesso descritte dagli altri come "donne con i pantaloni". Le donne di questa tipologia di coppia, che sperimentano il tradimento, sono in genere più giovani dei loro partners, e il tradimento avviene in un momento evolutivo della coppia diverso, spesso quando i figli sono ancora piccoli. Tendenzialmente, sposate con uomini più grandi, scelgono uomini della loro età e spesso la relazione extraconiugale inizia come un'amicizia, spesso sul posto di lavoro.
Vivono con molta più attenzione la doppia vita per paura di essere scoperte e per il pregiudizio sociale che pesa sulle donne che tradiscono. Inoltre, qualora siano presenti figli si teme di poterli perdere qualora il tradimento portasse ad una richiesta di separazione da parte del partner.

Nella prima tipologia di coppia, dove è l'uomo che agisce il  tradimento, spesso la donna è consapevole che il matrimonio e la relazione di coppia attraversa una fase problematica. Queste donne spesso tendono a pensare di esserne la causa: "E' tutta colpa mia se tra me e mio marito va male".
Spesso queste donne, alla scoperta della relazione extraconiugale del proprio partner, tendono a perdonare.Il perdono è apparente,  queste donne credono di aver perdonato ma la ferita è ancora viva. Spesso perdonano per la paura di perdere l'altro, anche se ha tradito.


(Nei prossimi giorni un nuovo articolo con una nuova tipologia di coppia....)


Ti sembra di vivere in una coppia "nido vuoto"?
Hai qualche curiosità sul tradimento?

Commenta questo articolo, o scrivi a SexoPost@





Responses

0 Respones to "Amore infedele: La coppia "nido vuoto""

|
 
Return to top of page Copyright © 2010-2013 | E' espressamente vietato riprodurre e diffondere, integralmente o parzialmente, i contenuti di Sessuologia Cagliari Blog senza autorizzazione scritta dell’autore e senza citarne la fonte. Per richiedere l'autorizzazione consultare la sezione Informazioni e Contatti. Create by HackTutors